23
September , 2017
Saturday

fiofamagazine

diamo voce alla musica

VOCI PER LA LIBERTA’

Posted by adminfiofa On ottobre - 5 - 2010

logo-concorso-neutro-115x90

VOCI PER LA LIBERTA’ – UNA CANZONE PER AMNESTY

Il Festival “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty” è nato nel 1998 in occasione del 50° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, con l’intento di diffonderne i principi attraverso la musica.

Promosso dalla Sezione Italiana di Amnesty International e dall’Associazione

Culturale VOCI PER LA LIBERTÀ, in collaborazione con il Comune di Villadose, il

Centro Ricreativo Giovanile di Villadose, la Provincia di Rovigo, la Regione

Veneto e il Gruppo Amnesty Italia 215 di Rovigo, il festival riconosce all’arte

e in particolare alla musica la capacità di veicolare valori umani fondamentali

quali rispetto e tolleranza.

Nel corso delle precedenti edizioni la manifestazione ha raggiunto una forte

rilevanza a livello nazionale (servizi e collegamenti su Rai Uno, Radio Uno Rai

e Tg3 in occasione della XIII edizione, 22-26 luglio 2010), grazie anche al

contributo della Sezione Italiana di Amnesty International e al coinvolgimento

dei molti volontari che ogni anno si impegnano per la riuscita dell’evento.

Nel 2010 ha ricevuto la medaglia di rappresentanza del Presidente Della

Repubblica Italiana, con la quale il Presidente Giorgio Napolitano ha inteso

esprimere vivo apprezzamento nei confronti della manifestazione e dei suoi

obbiettivi, e un messaggio di incoraggiamento da parte del Commissario per i

Diritti Umani del Consiglio d’Europa, Thomas Hammarberg.

Il Concorso

Il concorso musicale consta di due sezioni: Premio Amnesty Italia Emergenti e

Premio Amnesty Italia

Premio Amnesty Italia Emergenti

La rassegna è dedicata a cantanti e gruppi musicali emergenti e prevede l’

assegnazione del Premio “Una canzone per Amnesty” al brano (con testo e musica

di propria produzione) che meglio risponde ai principi della Dichiarazione

universale dei diritti umani.

Ogni anno oltre 100 gruppi, provenienti da tutta Italia, si iscrivono alle

preselezioni che portano alla scelta dei nove finalisti, i quali si esibiscono

durante le serate del festival, nel corso delle quali una giuria specializzata

(comprendente vari esponenti della stampa specializzata, di quotidiani, di

radio e televisione) decreta il vincitore. Quest’ultimo riceve il premio dal

presidente di Amnesty Italia.

I vincitori delle passate Edizioni:

2010 Piccola Orchestra Karasciò

2009 Terzobinario

2008 Elena Vittoria

2007 Marcosbanda

2006 ‘A67

2005 Sancto Ianne

2004 Riserva Moac

2003 Nuovi Orizzonti Artificiali

2002 Il Combo Farango

2001 Livido

2000 Re del Deseo

1999 Frank Paolis Band

1998 Versi Banditi

Premio Amnesty Italia

Nel 2003 è stato istituito il Premio Amnesty Italia (P.A.I.) che ha permesso

di portare il festival alla ribalta delle cronache. Il P.A.I. nasce su

iniziativa della Sezione Italiana di Amnesty International e di “Voci per la

Libertà” per premiare artisti già affermati a livello nazionale che abbiano

pubblicato una canzone il cui testo sia particolarmente in sintonia con i temi

promossi dall’Associazione.

Il concorso si svolge da gennaio ad aprile, momento in cui viene dichiarato il

vincitore, e riguarda canzoni pubblicate nel corso dell’anno precedente

particolarmente efficaci nel promuovere il tema dei diritti umani. Tra tutte le

proposte arrivate a Voci per la Libertà, l’associazione stessa ed Amnesty

Italia scelgono un rosa di 10 brani, sottoposti a una giuria specializzata

(Rai, Deejay Tv, Gruppo Espresso…..) che decreta il vincitore.

L’artista vincitore ritira il premio a Villadose, in occasione della serata

finale del festival.

I vincitori delle passate edizioni:

2010 Carmen Consoli  “Mio Zio”

2009 Vinicio Capossela  “Lettere di soldati”

2008 Subsonica  “Canenero”

2007 Samuele Bersani  “Occhiali rotti”

2006 Paola Turci  “Rwanda”

2005 Modena City Ramblers  “Ebano”

2004 Ivano Fossati  “Pane e Coraggio”

2003 Daniele Silvestri  “Il mio nemico”

Gli ospiti non in concorso

Tra i tanti ospiti che si sono esibiti nel corso dei  13 anni di Voci per la

Libertà, in chiusura delle esibizioni dei finalisti del concorso “Una canzone

per Amnesty”, ricordiamo: Paola Turci, Modena City Ramblers, Paolo Benvegnù,

Perturbazione, Flavio Oreglio, Lombroso, Virginiana Miller, Marlene Kuntz, Tre

Allegri Ragazzi Morti, Mauro Ermanno Giovanardi, Bandabardò, Cristina Donà,

Morgan, Giardini di Mirò, Francesco Baccini, Cristiano De Andrè, Petra Magoni e

Ferruccio Spinetti, La Drummeria e tanti altri.

Tutte le informazioni necessarie le si possono reperire sul sito:

www.vociperlaliberta.it

clicca per ingrandire:
12345

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Recent Comments

F.I.O.F.A è l’acronimo di Federazione Italiana Organizzazioni Festival d’Autore: una nuova realtà nel panorama musicale italiano nata per valorizzare e ampliare gli sforzi di tutti i festival più sani e generosi dedicati alla musica emergente di qualità, in particolare a quegli artisti e autori impegnati nella cosiddetta arte- canzone.

Recent Comments

Riccardo Poveromo

On ott-5-2010
Reported by adminfiofa

Torna SPAZIO D’AUTORE (già Premio Rino Gaetano)

On set-29-2010
Reported by adminfiofa

…girando tra le webradio che fanno ballare!!!

On ago-29-2014
Reported by adminfiofa

Su Itunes l’EP di Flavia Marrali!

On set-8-2012
Reported by adminfiofa

Recent Posts