26
June , 2019
Wednesday

fiofamagazine

diamo voce alla musica

OREGLIO a SPAZIO D’AUTORE 2011

Posted by adminfiofa On giugno - 28 - 2011

ANTEPRIMA di SPAZIO D’AUTORE

SPAZIO D’AUTORE 2011

15 luglio Villa Corridi Livorno Rock Village

OSPITE TESTIMONIAL FLAVIO OREGLIO

Alle battute conclusive lo Spazio d’Autore. Dodici finalisti si esibiranno per raggiungere la mèta ovvero il TOUCH DOWN e giungeranno da tutte le parti d’Italia. La 29a edizione si concluderà il 15 luglio nella cornice della pineta di Villa Corridi a Livorno nel contesto del Rock Village.

Insieme agli artisti, tutti rigorosamente cantautori che si contenderanno il Premio Spazio d’Autore NewGeneration, Premio Non sense , Premio Teatro Canzone Giorgio Gaber ed i premi speciali della critica Fiofa e della discografia Afi, sarà ospite testimonial dell’evento un artista che è nato al premio Rino Gaetano nel 85…..  iniziando la sua scalata al successo incidendo i suoi primi due Lp. Melodie e Parodie e Clownstrofobia per la Emi/Cloudisque, sino alla fortunata partecipazione a Zelig come poeta catartico, al grande successo dei suoi libri, ma Flavio nasce ed è sempre un cantautore di grande talento, sulle orme di Giorgio Gaber. Presenterà in anteprima il suo DVD.

Al cospetto di presenze importanti quali Leopoldo Lombardi, presidente Afi, Claudio Formisano, presidente Disma Musica ed altre personalità del settore i Nuovi Cantautori si esibiranno rigorosamente dal vivo ripresi dalle telecamere di Sky per il canale 941 e per una registrazione live da cui sarà ricavato un CD dell’evento e messo in commercio in favore di Aido a cui andrà parte del ricavato.

Presentano Serena Boldrini e Pino Scarpettini.

( ufficio stampa)

Presentazione DVD Recital di Flavio Oreglio

Siamo una massa di ignoranti. Parliamone… un’amara constatazione e una proposta di dibattito. Sono i cardini di un progetto iniziato nell’ormai lontano 2006 e che oggi, a un lustro di distanza, termina il suo percorso, grazie alla realizzazione del DVD che avete tra le mani.

In realtà il dibattito sull’ignoranza potrebbe durare all’infinito. Si nasce ignoranti e si muore ignoranti. Quello che conta – come diceva Socrate -  è rendersene conto.  E in un’epoca come la nostra, ricca di opinionisti gradassi e tronfi sapientoni,grandi paraculi e grandi paraocchi, credenze cieche  e tavoli dogmatici, l’urlo costante di mille verità dimostra quanto l’ignoranza sia un tema più che mai attuale.

Sono stati cinque anni di lavoro articolato su tre fronti: teatro, editoria e discografia. In questo lasso di tempo ho pubblicato tre libri con Bompiani (la “Trilogia dell’ignoranza”: Siamo una massa di ignoranti. Parliamone nel 2006, Non è stato facile cadere così in basso, nel 2007 e All’appello mancano anche i presenti nel 2009), alla quale ha fatto seguito il libro-appendice Aprosdoketon, pubblicato per Aliberti Editore. Parallelamente ai libri sono stati prodotti da Catartica due CD: Siamo una massa di ignoranti. Parliamone (allegato al primo libro  nel 2006) e Giù! realizzato in collaborazione con la folk band dei LUF (2008).

L”esperienza teatrale è stata ricca di sperimentazioni di vario genere.

Dalla iniziale formula classica del teatro canzone (“Siamo una massa di ignoranti. Parliamone” – Tour 2006), sono passato alla multimedialità (video a   corredo del monologo) e al “teaforum” (dibattito dopo spettacolo sui temi trattati) di “Non è stato facile cadere così in basso” (2008/2009).  fino ad arrivare alla contaminazione tra le formule del  “reading” e del teatro canzone adottata per il  “Recital” (2010/2011).

Grazie a questo accorgimento sono riuscito a mettere in scena una struttura narrativa “aperta” molto duttile, che mi ha permesso di aggiornare continuamente lo spettacolo  in tempo reale e che ha consentito al  Recital di assumere forme e contenuti diversi a seconda del contesto sociale e politico di un dato momento.

Ne è nato uno spettacolo “cangiante” che ha trovato in questa idea la sua stessa ragione di essere, il suo senso.

Solitamente quando le performance teatrali sono nella fase di rodaggio, si utilizza il termine “work in progress”per evidenziarne  la natura fluida.

Work in progress è una dicitura anglosassone che dà il senso di un lavoro teso verso un obiettivo finale;  lo spettacolo subisce dei cambiamenti finché non raggiunge stabilità.

Nel caso del Recital così concepito, però, i cambiamenti sono una sorta di “up date” e quindi la dicitura più appropriata dovrebbe essere “up date work” che  suggerisce invece l’idea di un lavoro in perenne aggiornamento, ma  che non arriva mai a una versione definitiva.

Concepito così, lo spettacolo appare più come un telaio fatto di discorsi generali su cui vengono fissati di volta in volta come dei post it, gli argomenti del giorno. Fissarne i contorni cristallizzati in una registrazione, non permette di coglierne la reale essenza, ma ha un valore documentale indiscutibile. Storicizza un comportamento tramandandolo ai posteri.

L’aggiornamento dello spettacolo è avvenuto settimanalmente sulle pagine del Misfatto, l’inserto satirico del Fatto Quotidiano.

Nel corso del periodo 2010 – 2011 ho tenuto una rubrica fissa, intitolata appunto “Siamo una massa di ignoranti. Parliamone” tramite la quale, nell’ottica delle  tematiche della trilogia, ho monitorato costantemente l’attualità in tempo reale. Gli scritti del Misfatto, che ho riportato rielaborati in teatro, danno un’idea dell’ up date dello show.  In questo opuscolo troverete una selezione di 30 interventi che considero tra i più significativi.

Buona lettura e buona visione.

Flavio Oreglio

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Recent Comments

AUTORIZZAZIONE DEL TRIBUNALE DI AREZZO N.6/2011 DEL 13 /5/2011

Recent Comments

V-Accordion Festival

On set-13-2012
Reported by adminfiofa

“Un Matrimonio da S…combinare” debutta a Livorno

On mar-14-2018
Reported by adminfiofa

DisCanto Festival 2019; vince Claudia Megre’

On apr-29-2019
Reported by adminfiofa

FORTEZZA VECCHIA Livorno

On ago-9-2012
Reported by adminfiofa

MUSICA E MOTO allo Stelvio

On lug-1-2011
Reported by adminfiofa

Recent Posts