4
February , 2023
Saturday

fiofamagazine

diamo voce alla musica

Paul Moss CD

Posted by adminfiofa On febbraio - 22 - 2011

Un grande artista

per un lavoro discografico di qualità

Paul Moss – Cloudisque

di Tiziana Etna

Sfumature blues and pop in un contenuto decisamente  rock, e a tratti west coast; romantico e sempre melodico, dalla prima all’ultima traccia per  circa 40 minuti di musica che emoziona. L’influenza nella ricerca musicale di Paul Moss della cultura americana, si respira fin dalla primissima nota, diventando magicamente  memori dell’evoluzione, di un ventennio e più, della musica d’oltre oceano.
Senza false righe o icone ispiratrici, Paul Moss intona con la sua voce particolarmente pulita, cantando l’amore  …. L’amore umano e universale.
Ottima la qualità audio della registrazione avvenuta al Drum Code Studio di Godano, Spezia, anche grazie al contributo di Italo Lombardo che ha lavorato al mixaggio.
Prodotto dalla Cloudisque, ha incontrato il favore del maestro Pino Scarpettini, il quale ha creduto nel progetto, oltre modo appoggiato con padronanza tecnica ed artistica dai componenti che accompagnano i dieci brani, nomi in crescita del panorama musicale attuale come Leandro Bartorelli e Luca Boldrini(batteria).
Lo stesso Paul Moss spadroneggia eclettico e poliedrico con pianoforte,  chitarra,  basso e la splendida voce protagonista regalando un sound dinamico e rilassante.
Che il singolo Your Eyes si sia prestato come colonna sonora del film Benvenuto in amore non meraviglia affatto; la raccolta di stili, le differenti armonie, le suggestive melodie e ritmi  talvolta acustici offrono l’abbandono all’ascolto non impegnato, quando si dice volgarmente “musica da viaggio”, ma non semplicemente per dire di compagnia, bensì di stimolo alla fantasia…è facile sentirsi trasportati nelle varie ambientazioni che siamo soliti vedere solo nei film americani, come in un viaggio dalla metropoli alla campagna e viceversa
Una sintesi originale dei grandi classici del rock; le stesse trame da sogno suggerite dai Rem, le lunghe introiezioni ispirate dai Pink Floid, gli stessi ritmi incalzanti di Joe Cooker, la stessa vena semplicistica di un Jhon Denver , la stessa allegra protesta dei Beatles, ma nessuno di loro! Un cd Poul Moss unico nel suo genere proprio perché enciclopedico e al tempo stesso contemporaneo e di grande personalità.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Recent Comments

AUTORIZZAZIONE DEL TRIBUNALE DI AREZZO N.6/2011 DEL 13 /5/2011

Recent Comments

quell’ultimo gradino…

On dic-11-2011
Reported by adminfiofa

“Morirò a settembre” il video di Luca Janovitz

On lug-20-2011
Reported by adminfiofa

Su Itunes l’EP di Flavia Marrali!

On set-8-2012
Reported by adminfiofa

Gli ULTRAMONDI di Luca Janovitz su iTunes

On set-23-2013
Reported by adminfiofa

Recent Posts